Esplora

Monte Santa Maria Tiberina ha origine antichissime. Come dimostrato dai vicini depositi di bronzi di Trestina e di Fabbrecce trovati nel secolo passato, fu certamente un villaggio etrusco situato alla destra del Tevere in posizione avanzata per scambi commerciali con i vicini Umbri.

Il paese che mantiene intatto il suo tessuto urbanistico medievale si trova in ridente posizione panoramica da dove si gode una vista indimenticabile su tutta la Valle.

  • Centro di Documentazione sulla Cucina Popolare

    Nato da un progetto dell?Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo e da Slow Food

  • Palazzo Bourbon del Monte

    Denominato Castello o Palazzo Marchionale, il palazzo è stato edificato sulle strutture del preesistente castello tra il 1564 e il 1614

  • Pieve di Santa Maria Assunta

    Nel santuario sono conservate due vecchie stampelle lasciate lì da un certo "Cippitello" a testimoniare la sua straordinaria guarigione e la sua devozione alla Madonna

  • Itinerario Gastronomico: Souvenir del gusto

    In questo luogo il cibo e il territorio si fondono in modo semplice e aggraziato all'aspetto storico culturale

  • A passeggio verso Marzana: itinerario ad anello

    Un percorso di 8 km adatto anche agli escursionisti meno esperti. Per tutti una giornata da trascorrere immersi nel verde alla scoperta di luoghi incontaminati

  • Libera Università dell'Autobiografia di Anghiari

    Una comunità di ricerca, di formazione, di diffusione della cultura della memoria in ogni ambito unica nel suo genere.

  • Pro loco Monte Santa Maria Tiberina

    Oltre ad organizzare varie manifestazioni ed iniziative, ha svolto un importante ruolo nella vita sociale e culturale del paese ed alla sua divulgazione storica e turistica

  • La Via Romea

    L'itinerario interessa le Regioni Toscana ed Umbria ed è composto da due via: la Via Ghibellina da Firenze a Poppi (Via storica dei Conti Guidi), e la Via Romea per Perugia

  • Il Castello di Lippiano

    Fin dal 1195 il castello di Lippiano è ricordato in alcuni documenti della Curia Vescovile di Città di Castello